Tatuaggi portafortuna: lady bug e bats, ecco le idee più originali

tatuaggi portafortuna

Scaramantici e amanti di tattoos possono trovare la risposta nei tatuaggi portafortuna: cosa può esserci di meglio di avere cucito sulla pelle per sempre, un oggetto o un simbolo che attira la buona sorte? E per chi non ci crede…beh, sono comunque dei disegni molto particolari ed evocativi che fanno sempre una gran figura sul corpo. Alcuni sono conosciuti da tutti, altri invece possono stupire perché tipici di culture lontane dalla nostra. Vediamo un po’ che cosa potreste decidere di cucirvi addosso per attirare un po’ di belle cose.

Tatuaggi portafortuna: la coccinella

La lady bug è sicuramente un piccolo esserino che molti di noi hanno cercato in mezzo ai boschi perché, come ci ha insegnato la nonna, sono di buon auspicio. E se invece di perdere le ore e la vista tra i fili d’erba, poteste sceglierlo tra i tatuaggi portafortuna? Così, quando tenterà di spiccare il volo, non vi abbandonerà veramente. L’idea è quella di un tatuaggio piccino, delicato, un po’ infantile, con dei colori appena accennati. Quasi delle macchie sfumate per far risaltare il bianco e nero della figura in movimento.

tatuaggi portafortuna

Tatuaggi portafortuna: dagli insetti ai volatili

Ma non parliamo certo di un simpatico uccellino. Lo sapevate che, per l’Estremo Oriente, il pipistrello non è un animale di cui avere paura, ma fa parte a tutto diritto dei tatuaggi portafortuna? Ebbene sì: questa creatura della notte per un’altra cultura lontana è considerato un simbolo fortunato. Se volete raccontare una storia particolare a chi vi chiederà “è perché ti piace batman” e non volete il classico quadrifoglio per rappresentare la fortuna, questa è la soluzione ideale. Con un tratto graffiato, un bianco e nero confuso che però ritrae il pipistrello in maniera tenera. Come se fosse appeso al braccio.

tatuaggi portafortuna

Dall’Italia i tatuaggi portafortuna piccanti

Chi non conosce il famoso cornetto rosso brillante per scacciar via il malocchio? Tra i tatuaggi portafortuna non poteva mancare questo peperoncino simbolico, soprattutto nel Sud Italia, che porta bene a chi lo tiene con sé. Meglio ancora di indossarlo come accessorio, è farselo tatuare addosso: va bene uno stile semplice, con un tocco di colore scarlatto e un tratto sinuoso per dare ancora più carattere a un oggetto di per sè già forte.

tatuaggi portafortuna

Tatuaggi portafortuna dal sapore tricolore

Molto diffuso sempre in Italia, un altro oggetto che simbolicamente è di buon auspicio: il ferro di cavallo. Come tatuarsi addosso un oggetto di questo tipo, freddo, senza caratteristiche particolari che spiccano, esclusa la sua forma? Basta saperci giocare intorno, abbinandolo magari a un’altra figura più elegante, come un fiore. Il resto deriva dall’uso sapiente delle ombreggiature, che donano il giusto spessore ad un oggetto in ferro, lucido.

tatuaggi portafortuna

I tatuaggi portafortuna in Giappone

Se siete amanti del Sol Levante, non vi sarà sfuggito due simboli tradizionalmente legati alla fortuna: partiamo dalla bambola Kokeshi. Ormai famose in tutto il mondo per le tinte accese e per il loro aspetto iconico, in Giappone sono da sempre sinonimo di sentimenti positivi come la fortuna. Tondeggianti, bambinesche, senza braccia e gambe: perfette per dei tatuaggi portafortuna non banali e soprattutto adatti a chi vuole eccedere con i colori. Al punto che persino i contorni spesso possono sparire a favore dei toni pastello uno vicino all’altro, circondati da cenni naturalistici.

tatuaggi portafortuna

Ancora dall’Oriente, tra i tatuaggi portafortuna, una rana…

Seconda immagine che arriva dall’Est, ma stavolta dalla Cina, è Feng Shui, la rana del denaro. Secondo la sua storia, questo animale rappresentato spesso con una moneta in bocca, porta soldi (e quindi fortuna). Per celebrare la sua origine orientale, va bene inserire questo simbolo all’interno di un contesto tradizionale, con forti tinte nere e circolari, che richiamano proprio i tatuaggi cinesi che ricoprono per intero i corpi. Il realismo, ricreato anche dalla cura dei dettagli come la riproduzione delle monete cinesi, dà un tono di solennità all’immagine.

tatuaggi portafortuna

Tatuaggi portafortuna fingercrossed

Incrociamo le dita, come spesso diciamo per attirare un po’ di fortuna sul nostro destino. Quindi, perchè non trasformare questa espressione scaramantica in uno dei tatuaggi portafortuna? Un gesto universale e quindi immediato da comprendere, che può essere interpretato dall’inchiostro su pelle. Spazio ai particolari che devono replicare le pieghe delle dita in maniera realistica ma allo stesso tempo dal gusto fumettistico.

tatuaggi portafortuna

Non vi aspettavate molti di questi tatuaggi portafortuna, vero? Pensate a quanti altri potreste scoprirne mettendovi in contatto con i nostri tatuatori! Correte a scoprirli tutti!


Stai cercando i migliori tatuatori per il tuo tatuaggio?
RACCONTACI LA TUA IDEA
Inkdome ti consiglia gratuitamente l'artista per ogni stile tattoo.