Tatuaggi opere d'arte

I tatuaggi opere d’arte…e bene si!

 

tatuaggi opere d'arte biennale di venezia

Quando si parla di arte il primo pensiero è quello di immaginare un pittore, uno scultore all’opera con i suoi strumenti di lavoro.
Eppure da poco è stata “istituzionalmente” riconosciuta un’alta forma di arte: i tatuaggi.

Questo Settembre 2017 si è tenuta la Biennale di Venezia, una tra le più antiche, importanti e prestigiose rassegne internazionali d’arte contemporanea al mondo. Nata, pensate, nel lontano 1895, accoglie ogni due anni, più di 200.000 visitatori da tutto il mondo per ammirare le opere più belle nelle nuove tendenze artistiche contemporanee. La novità più grande di quest’anno? Un angolo della mostra è stato interamente dedicato ai tatuaggi!

Ad aver permesso l’accesso dei tattoo alla mostra è il Prof. Giorgio Grasso, grande critico e storico dell’arte. In merito alla sua decisione si è espresso così: “…il tatuaggio è a tutti gli effetti una forma d’arte contemporanea, dettata dalla bravura tecnica e creativa dell’artista. Indelebile ed eterna, in cui non è possibile commettere errori”.

I quadri esposti “su pelle” sono stati 3, tutti ad opera di Gabriele Pellerone, un’artista che realizza tattoo realistici dai tratti bellissimi, quasi incredibili.
FINALMENTE, ragazzi! Da oggi in poi se qualcuno (es. un datore di lavoro) vi dice qualunque cosa sui vostri tatuaggi, consigliategli (garbatamente) di leggere questo articolo 🙂
I tatuaggi sono opere d’arte, yeah!

 


Stai cercando i migliori tatuatori per il tuo tatuaggio?
RACCONTACI LA TUA IDEA
Inkdome ti consiglia gratuitamente l'artista per ogni stile tattoo.
Translate »