Maori TATTOO

Altro stile con radici antichissime, dopo il giapponese, è il tatuaggio maori, che prende il nome dall’omonima tribù residente in Polinesia, a nord della Nuova Zelanda. Gli uomini di questa popolazione si tatuano per la prima volta nel passaggio dall’adolescenza all’età adulta, attuando un vero e proprio rito di iniziazione, e continuano a estendere il tattoo nell’arco della loro vita, a seconda dei momenti importanti che scandiscono il loro tempo sulla terra.

Visto le sue origini molto lontane anche i tattoo maori, come quelli giapponesi, hanno diversi soggetti carichi di significato, come l’ascia (forza), l’amo da pesca (fortuna), lo squalo (adattamento), la tartaruga (famiglia), e molti altri ancora. Persino la forma dei motivi maori hanno un diverso significato: l’enata, il cui disegno richiama una fila di uomini che si tengono per mano, rappresenta il cielo e la protezione degli antenati sui propri discendenti; “ahu ahu mataroa” è un segno del talento e del raggiungimento di importanti obiettivi nell’atletica e nello sport.

Sicuramente i tattoo maori sono la forma di body art perfetta per gli uomini e le donne che credono nel coraggio e che dentro si sentono spiriti guerrieri.

Consiglio di Inkdome: attenzione alla “stesura” del colore nero! Può sembrare un tattoo semplice e alla portata di molti tatuatori, in realtà bisogna osservare con attenzione i lavori e l’evoluzione fatta dall’artista nel tempo. Il colore nero deve essere steso bene sul corpo e deve essere assolutamente uniforme, quindi non a “chiazze”. Oltre al colore bisogna prestare molta attenzione alle linee: devono essere dritte, precise senza sbavature. Noi siamo un po’ ossessionati dalla pulizia delle linee; se un motivo si alterna uguale per una parte del corpo questo deve essere perfettamente distanziato, anzi deve avere la stessa distanza a costo di controllare con il righello! Come capire se è stato realizzato un ottimo tatuaggio maori? Prendete l’immagine e zoommatela il più possibile. Solo in questo modo potrete capire se il nero è nero dappertutto e se le linee sono state fatte a regola d’arte. Altro piccolo indizio per scegliere un buon tatuatore è guardare quanto sono ravvicinate le varie sezioni del tattoo: sappiamo benissimo che un tatuaggio “fitto” inizialmente può sembrare più affascinante, ma ricordate che il colore con il tempo tende a espandersi, perché il vostro tatuaggio rimanga bello nei secoli dei secoli le linee non devono essere troppo vicine. Altrimenti rischiate che un giorno queste si fondano con altre e non crediamo che la cosa sarebbe di vostro gradimento. I tatuatori specializzati nello stile maori effettuano uno studio incredibile e solitamente disegnano a mano libera sul corpo del cliente, prima di iniziare a tatuare.

tatuaggio maori sulla spalla di uomo con sole al centro
tatuaggio maori molto stretto al centro della schiena sia per uomo che per donna
motivo polinesiano tatuato su tutto il braccio di una donna
tatuaggio maori su tutto il petto e gli addominali di un uomo
tatuaggio maori con motivo polinesiano tatuato su tutto il braccio di un uomo
tatuaggio maori sulla spalla di uomo con sole al centro
tatuaggio maori molto stretto al centro della schiena sia per uomo che per donna
motivo polinesiano tatuato su tutto il braccio di una donna
tatuaggio maori su tutto il petto e gli addominali di un uomo
tatuaggio maori con motivo polinesiano tatuato su tutto il braccio di un uomo
 

Artisti nella tua città