Irezumi tatuaggio: scopriamo questa tecnica antica giapponese

irezumi tatuaggio

Siete i tipici tattoo addicted che, dopo la timidezza del primo tatuaggio, sono passati con nonchalance al secondo, poi al terzo (quarto, quinto…)? Vi vantate con le maniche delle camicie girate alle cene, mettendo in mostra fiori, tribali e segni zodiacali tatuati sulle braccia? Bene, ma quanto sapete davvero della storia della tatuatura? Ad esempio, quanti di voi conoscono una delle tecniche più antiche di quest’arte, il tebori o Irezumi. Arriva dal lontano Giappone e risale a tempi talmente antichi che non veniva utilizzata la classica macchinetta… ma i bastoncini di bambù!

irezumi tatuaggio

Irezumi tatuaggio: l’eleganza di un gatto orientale

Tradizionalmente, i tatuaggi fatti con questa tecnica particolare, si distinguono per esser colorati, complessi e dalle dimensioni importanti. Ma, può esser anche usata per riprodurre immagini delicate, come sa essere la tradizione giapponese. Che prende la forma di un gatto antropomorfo, avvolto da un tipico kimono.

Ma lo stesso gatto può assumere un aspetto ben più vistoso. Perché, il Giappone può esser fiori di loto e fioritura di ciliegi, ma anche cyber punk e robottoni giganti. Anche i gattini alla Hello Kitty hanno dentro un mondo fatto di circuiti e labirinti.

irezumi tatuaggio appresentazioni delle origini

Gli appassionati del Giappone conoscono bene i visi delle antiche illustrazioni: tutti simili, con espressioni quasi animalesche e gli chignon. I samurai tatuati addosso con gli aghi legati alle estremità di un bastone di bambù, sono ideali per chi vuole trasmettere forza e nobiltà allo stesso tempo. Magari con l’aiuto di un po’ di colore, qualcosa di acceso che amplifichi l’impatto visivo.

Ecco un altro esempio che trasmette sicuramente una spiccata virilità: un guerriero a colori, i muscoli in tensione, spalmato su tutta la schiena… andiamo: è qualcosa che davvero non può che fare colpo una volta tolta la maglietta. E se poi per farlo, si è riusciti a superare la prova del bambù, il tutto si tinge di un’aura eroica.

irezumi tatuaggio

Prima di Godzilla, l’Irezumi tatuava mezzi dragoni

Le figure tradizionali dell’estremo oriente non sono solo quelle di Geishe e Samurai: c’è spazio anche per i mostri. E più sono voluminosi, più fanno scena. Persino in bianco e nero, l’Irezumi regala delle emozioni visive che si ispirano ad antiche credenze.

View this post on Instagram

동백 한야 2차

A post shared by Saku (@saku_irezumi) on

Ma, per chi ha fatto trenta e vuole fare trentuno, un’aggiunta di colori per rendere il proprio dragone ancora più teatrale, ecco l’esempio calzante. Una creatura fantastica che si avviluppa lungo le scapole sino all’osso sacro.

irezumi tatuaggio

Ma perché scegliere poi? Mostro o Samurai: questo è il problema. Facilmente risolvibile se si uniscono le due cose in un solo disegno.

Irezumi tatuaggio non è solo una cosa da uomini

Per tutti quelli che si sono chiesti che effetto potrebbe fare un irezumi tatuaggio così in evidenza su una donna –è troppo per il genere femminile?– la risposta è no. Una donna con un tattoo Irezumi, esteso su un’ampia zona del corpo, mantiene la sua eleganza. E, anzi, la moltiplica grazie allo stile orientale.

irezumi tatuaggio

Tra fiori con i petali aperti, linee sinuose, i giochi tra colori e nero, la complessità del carattere femminile spicca bene con questa tecnica. Che rende anche il mix tra delicatezza di una pianta, di una donna, e la forza delle onde che si infrangono sulla pelle. Un po’ come indossare un abito aderente, decorato per imitare un’antica stampa giapponese.

irezumi tatuaggio

Per cui, donne o uomini: cercate su Inkdome il miglior tatuatore per riprodurre l’Irezumi tatuaggio sul vostro corpo!


Stai cercando i migliori tatuatori per il tuo tatuaggio?
RACCONTACI LA TUA IDEA
Inkdome ti consiglia gratuitamente l'artista per ogni stile tattoo.